Scelta o Obbligo

C’è una frase che da qualche giorno gira per i social e recita più o meno cosi: 

“Ai nostri nonni hanno chiesto di combattere una guerra, a noi ci stanno chiedendo di stare sul divano”

Riflessione giusta, non lo discuto, ma se uno decidesse di andare in profondità ci sarebbero molte sfaccettature da analizzare e io ho deciso di analizzarne principalmente una.

Perchè da quando i decreti ci hanno chiesto di rimanere a casa, sentiamo il bisogno di uscire? Per quale motivo molti di noi fanno fatica in questi giorni a restare sul divano?

Perchè in quel momento, anche se c’è stato detto per il nostro bene, ci siamo sentiti OBBLIGATI e non liberi di SCEGLIERE.

Cos’è una SCELTA?

SCELTA: Libero atto di volontà per cui, tra due o più offerte, proposte, possibilità o disponibilità, si manifesta o dichiara di preferirne una (in qualche caso anche più di una), ritenendola migliore, più adatta o conveniente delle altre, in base a criterî oggettivi oppure personali di giudizio, talora anche dietro la spinta di impulsi momentanei, che comunque implicano sempre una decisione.

Non c’è bisogno di andare molto lontano per carpire subito una parola che cambia il modo di vedere delle persone e delle cose. Subito dopo i due punti troviamo LIBERO. Esatto! Perchè la SCELTA non è nient’altro che un Libero atto di volontà… Un qualcosa che ogni individuo, in base alle sue preferenze decide di fare, acquistare, mangiare e via dicendo.

Cos’è invece un OBBLIGO?

OBBLIGO: Vincolo giuridico o morale, imposto nel primo caso da una legge, da un’autorità, da un patto, nel secondo dalla coscienza, da ragioni di gratitudine o convenienza, o da altre esigenze e circostanze.

Eccoci qui… due parole chiave che fanno a cazzotti, nell’immaginario s’intende, con la parola che abbiamo estrapolato prima: VINCOLO e IMPOSTO.

Penso che sia chiaro a tutti che nel momento in cui qualcuno in qualsiasi campo che sia lavorativo, personale, sportivo vi imponga qualcosa, la vostra opinione o il vostro pensiero sia quasi sempre contrastante con quello della persona che vi ha imposto quel vincolo.

La nostra mente, per un motivo o per l’altro, non riesce a comprendere che magari quel vincolo sia in realtà un consiglio che ci viene dato per il nostro bene e si ribella.  Penso che sia proprio la natura umana a spingerci a questo. 

Pensate solo a quante volte abbiamo sperato, sognato o anche solo pensato di voler rimanere a casa, sul divano davanti alla tv. Ora invece ce lo obbligano, ce lo impongono e noi non ci vogliamo stare. Ci ribelliamo. Tutto ciò perchè rimanere a casa in questo momento non è una nostra LIBERA SCELTA.

Voi cosa ne pensate? Riuscite sempre a scegliere, a prendere le vostre decisioni o vi sentite obbligati?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *